Le quattro energie marinare

venezia_nave

Un tempo c’erano le repubbliche marinare, simboli di efficienza e potenza. Molto presto avremo le energie marinare, simboli di eco-sostenibilità e risparmio. Il progetto, che utilizzerà un sistema chiamato ‘cold ironing’, consiste nel trasformare i normali attracchi per navi in banchine elettrificate, indipendentemente dal tipo di vascello. Collegare l’imbarcazione alla corrente della banchina significherà ridurre la CO2 del 30%, gli ossidi di azoto del 95% e l’inquinamento acustico pressoché interamente, dal momento che le navi non dovranno più far uso dei rumorosi e inquinanti motori ausiliari per avere l’approvvigionamento energetico necessario in porto. Il tutto sarà gestito da una piccola centrale fotovoltaica che sarà costruita da Enel e alloggiata sulla banchina. Il resto dell’energia sarà prodotta dalle pale eoliche che verranno installate appena all’esterno dell’area portuale. Civitavecchia è pronta al via.

Commenta l'articolo

*

Top