Quando il manager ci mette la faccia

magritte volto

I dirigenti delle grandi aziende vanno on line con i loro volti per spiegare business e attività. Dai video messaggi del padre di Facebook alla presentazione dei bond 2012 dell’ad di Enel passando per le rubriche “CEO spot light” e “CFO insight” di Bloomberg.

Che il web 2.0 abbia cambiato anche il rapporto tra imprese e consumatori non è una novità. Social media e piattaforme tecnologiche aprono infatti lo spazio a nuove tecniche di marketing e a nuove forme di engagement, alcune delle quali sono forse ancora da scoprire.

La novità è che oltre agli aspetti puramente commerciali, con le opportunità offerte dai new media anche i manager delle grandi aziende si rivolgono direttamente al mondo della rete.

È un’abitudine che per le realtà più innovative è già diventata prassi. Su tutte il “fenomeno Zuckerberg”, che ha fatto dei video-messaggi uno dei suoi cavalli di battaglia per la promozione e la diffusione di Facebook.

Altri esempi di “manager online” vengono da Bloomberg che ospita nell’area video del suo sito web le sezioni CEO spot light e CFO insightdove amministratori delegati e responsabili finanziari di grandi aziende discutono i temi economici più rilevanti nel panorama di settore o parlano dell’attività delle loro imprese.

Tra le prime realtà capaci di cogliere l’importanza di questo nuovo contatto diretto con gli stakeholder c’è anche Enel. Più volte l’utility ha affidato alla rete video-messaggi con il management sotto i riflettori. Tra i più recenti quello diffuso in occasione della emissione di bond per i risparmiatori italiani, con l’amministratore delegato Fulvio Conti che ha spiegato motivi e valore dell’offerta.

La casistica di aziende online con il volto dei propri manager è ampia e le ragioni che spingono multinazionali o imprese locali a entrare in rete in questo modo sono diverse. Il dato di fatto è che la tradizionale clip commerciale è diventata ormai una delle tante possibilità da percorrere. Con i brand e i prodotti oggi il web 2.0 è diventato anche un luogo di volti, dinamiche social con manager che si presentano in prima persona per parlare dell’azienda o addirittura di sé stessi. Un caso: Ed Peper che in occasione della sua nomina a general manager fleet&commercial di General Motors, è andato in rete con un video messaggio a metà tra il curriculum e la dichiarazione programmatica per il nuovo incarico.

Post Correlati

Commenta l'articolo

*

Top