Si fa presto a dire efficienza energetica?

efficienza energetica

Il tema dell’efficienza energetica sta diventando sempre più importante e si sta imponendo come una delle sfide fondamentali per costruire un futuro sempre più sostenibile.

Una questione che sta mobilitando settori diversi della società, dal mondo ambientalista a quello dell’informazione fino alle istituzioni nazionali e comunitarie.

Basta dare un occhio in rete per scoprire quotidiane novità e appuntamenti sul tema. Negli ultimi giorni il WWF ha presentato al ministro Clini la propria road map per l’efficienza energetica al 2050, Il Sole24Ore l’ha posta al centro del suo Italian Energy Summit, l’Unione Europea ha approvato in via definitiva la Direttiva che punta a ridurre i consumi del 20% entro il 2020.

Per raggiungere gli obiettivi desiderati, esistono certamente molte strade. Quello che è sicuro, è che tutte partono da un uso sempre più consapevole dell’energia nella vita di ogni giorno.

Da questo punto di vista, Enel è senza dubbio un’azienda all’avanguardia a livello internazionale.

A cominciare dalla rivoluzione rappresentata dal contatore elettronico. Una realtà ormai presente in tutti i principali paesi europei e che Enel, prima nel mondo, ha lanciato nel lontano 1999.

Dal contatore elettronico e dal sistema di telegestione sono nate poi moltissime altre iniziative dentro e fuori i confini italiani. Le ultime, in ordine di tempo, si chiamano Patio 2.12, un’abitazione completamente autosufficiente dal punto di vista energetico nata dalla ricerca del Gruppo in Spagna, e Smart Info, il dispositivo già in distribuzione in Italia permette di accedere da casa o dallo smartphone alle informazioni sui consumi registrati dal contatore elettronico, segnalando i momenti in risulta conveniente utilizzare l’energia.

Non dobbiamo neanche dimenticare tutto ciò che si sta facendo per sviluppare le smart grids: le reti intelligenti per la distribuzione dell’energia che consentiranno di modificare la struttura stessa dei sistemi elettrici, grazie alla maggiore integrazione delle fonti rinnovabili e alla possibilità offerta ai consumatori di diventare soggetti attivi del mercato.

Infine, va ricordato l’Osservatorio sull’efficienza energetica, creato da Enel Energia e Domotecnica per monitorare il mercato residenziale dell’efficienza energetica in Italia, e che recentemente ha presentato il suo primo rapporto.

Insomma, tra tante parole, c’è chi da tempo è già passato ai fatti. Quando si dice l’efficienza.

Post Correlati

One Comment;

Commenta l'articolo

*

Top