Pinterest strizza l’occhio alle imprese, arrivano i profili business

pinterest business

Imprenditori, aziende e imprese possono ora ottenere un profilo business su Pinterest creando un nuovo account col nome del proprio brand o convertendo il proprio profilo privato. La notizia è stata diffusa da Pinterest sul suo sito ufficiale, dove vengono inoltre presentate tutte le nuove funzionalità che i profili business metteranno a disposizione delle aziende.

Come si legge sul comunicato:

Se ti iscrivi o decidi di convertire il tuo account in uno Business, potrai inoltre ricevere gli aggiornamenti sui futuri prodotti e servizi in grado di fornirti strumenti più potenti per raggiungere e comprendere il tuo pubblico su Pinterest”. Inoltre, “Da oggi sarà possibile aggiungere nuovi pulsanti e widget al tuo sito web per aumentare l’engagement e ottenere più traffico verso il tuo sito”.

Un’altra novità introdotta sono i pulsanti e widget messi a disposizione delle aziende, come ad esempio il “Board widget”, che permette la promozione sul proprio sito di specifiche board. Questi strumenti, implementati su sito web aziendale, permetteranno, secondo Pinterest, “di aumentare l’engagement e ottenere più traffico verso il proprio sito”.

Per aiutare le imprese a familiarizzare col nuovo strumento, è stata creata sul sito una specifica sezione Business, al suo interno è possibile trovare consigli e suggerimenti su come raccontare la propria storia (l’ormai diffuso storytelling aziendale), come generare una community, e soprattutto capire cosa potrebbe funzionare e cosa no per il proprio brand.

Le guide, infatti, sono supportate da case studies (tra cui quello di Etsy e Jetsetter), best practice e vari documenti che hanno lo scopo di aiutare le aziende a scegliere la strategia di comunicazione migliore in relazione ai propri obiettivi.

Dando quindi la possibilità alle aziende di collegare il loro sito web ufficiale ad un account business, Pinterest assume di fatto la funzione di vetrina in grado di mostrare in modo suggestivo i propri prodotti e valori, potendo contare inoltre su ampio pubblico costituito da 26,7 milioni visitatori unici in media al mese nel 2012 (ComScore).

Commenta l'articolo

*

Top