Save the date: 22 marzo ICT Days di Trento il nuovo Enel Open Data

ict_days_2013

Appuntamento alla manifestazione promossa da Fondazione Bruno Kessler, Trento Rise e università di Trento. Tra i relatori Tim Bernes-Lee. E, sic parva licet, anche io con la versione rinnovata degli Open Data “made in Enel”

Questo post è un invito. Ad esserci (di persona o in rete) per seguire un evento che vede coinvolti esperti di comunicazione digitale molti dei quali ormai considero amici e compagni di viaggio. L’appuntamento è all’edizione 2013 degli ICT Days di Trento cominciata il 20 marzo.

Per chi opera nel variegato mondo dell’Information Communication Technology i giorni di Trento sono un occasione importante di network, confronto e formazione (tra gli ospiti di quest’anno, per dare l’idea, c’è Tim Bernes-Lee). E l’edizione 2013 amplia ulteriormente gli orizzonti rivolgendosi non solo a specialisti del settore ma anche cittadini, studenti, start-up ed imprenditori.

Gli ICT Days 2013  puntano la loro attenzione in particolare sul binomio nuove tecnologie- innovazione sociale. Con un focus del genere  non poteva mancare l’affondo tanto sui Big Data quanto sul movimento dati aperti. E con due temi come questi il rinnovato Enel Open Data si troverà molto a suo agio.

Venerdì 22 marzo, a partire dalle 17.15, il progetto che ha portato Enel ad essere la prima azienda italiana a partecipare al movimento Open Data, sarà infatti protagonista di una tavola rotonda alla quale intervengo come responsabile dei media digitali del Gruppo.

Devo ringraziare l’amico Maurizio Napolitano per l’invito perché mi da l’occasione di presentare i risultati ottenuti sino ad oggi e soprattutto per presentare le novità dell’Enel Open Data nella grafica e nelle funzionalità, che sono ora maggiormente aderenti agli standard richiesti dagli utenti e in grado di restituire sempre i dati dell’ultimo aggiornamento effettuato

Si tratta di un rinnovamento significativo, dettato dalla volontà di aggiornamento costante e di venire incontro alle esigenze degli stessi utenti, che chiedevano maggiori informazioni, aderenza a più standard diversi e modalità avanzate di ricerca.

La novità principale del nuovo Enel Open Data risiede nell’URL dei dataset, per consentire a tutte le applicazioni che puntano ai contenitori di dati (compresi, ovviamente, anche i semplici links) di funzionare anche dopo l’aggiornamento dei dati. Ora tutti i dataset sono dotati di un URL specifico e immutabile che, alle varie applicazioni costruite sui dati Enel, restituisce sempre il dato più aggiornato.

A fianco di questo sforzo per rendere più fruibili i dati pubblici di Enel, resta l’impegno di arricchire il catalogo con ulteriori tipologie di dati utili per il massimo numero di utenti. Il tutto proseguendo sulla strada dell’Open Company, che, grazie alle più avanzate tecnologie digitali, Enel ha intrapreso da tempo per moltiplicare le possibilità di dialogo con tutti – clienti, dipendenti, Istituzioni e partner commerciali e industriali – attraverso la piena circolazione e il libero utilizzo delle informazioni.

Per chi potrà essere a Trento il 22 l’appuntamento è al Laboratorio di Innovazione Sociale (LIS) delle 17.15. Per gli altri, online in livestreaming.

Commenta l'articolo

*

Top