Facebook il nuovo giornale mobile?

facebook mobile

Con la fine di Google RSS Reader, avvenuta lo scorso 1 luglio, è attualmente in corso una “gara” di presentazione dei nuovi progetti da parte delle aziende per andare ad occupare il posto lasciato vuoto, e come spesso accade, la concorrenza sembra essere molto agguerrita.

Inizialmente sembrava che Feedly fosse in vantaggio su tutti nella gara RSS, ma successivamente, negli Stati Uniti anche AOL e il Wall Street Journal sono entrati prepotentemente in gioco. Tuttavia, il concorrente che suscita maggior interesse è senza dubbio Facebook, che sale sul ring con un prodotto denominato “Reader”, e che somiglia vagamente a Flipboard. L’entrata in gioco di Facebook merita particolare attenzione in quanto, come spesso accade, se Zuckerberg decide di investire in un progetto, lo fa senza badare a spese e consapevole dell’enorme portata delle sue iniziative. Basta ricordare, infatti, che la nota piattaforma social ha già da tempo superato il miliardo di utenti, e quelli potenzialmente interessati alla fruizione di news su mobile potrebbero essere ancora di più.

Come si legge sul Wall Street Journal: «Facebook Inc. punta a diventare un giornale per i dispositivi mobili. Il social network sta lavorando a un servizio, chiamato internamente “Reader”, che consente di visualizzare i contenuti da parte degli utenti di Facebook e degli editori in un nuovo formato visivo fatto su misura per i dispositivi mobili. Il progetto, che l’azienda ha sviluppato per più di un anno, è stato progettato in particolare per mostrare i contenuti delle news. Le recenti versioni di “Reader” assomigliano Flipboard Inc., una applicazione per smartphone e tablet che aggrega notizie provenienti da più fonti e consente agli utenti di scorrere la pagina per sfogliare gli articoli »,  ha affermato una persona con conoscenza del progetto.

Gli analisti, a tal proposito, vedono molto difficile questa sfida per Facebook, in quanto da un lato c’è Twitter che, grazie alla sua immediatezza, è sempre più forte in questo settore, e dall’altro c’è Fliboard, l’applicazione che costituisce attualmente il punto di riferimento nel settore con oltre 50 milioni di utenti attivi. Insomma, la sfida per Facebook, non sarà facile, ma è probabile che il desiderio di far felici i propri investitori e inserzionisti farà si che Zuckerberg investa molto tempo e denaro per dar vita a un prodotto di qualità.

Post Correlati

Commenta l'articolo

*

Top