Liberate i dataset! Per fare business servono linked data

dataset e open linked data

Sempre più amministrazioni pubbliche offrono dati aperti mentre le aziende sono ancora in ritardo. I Big Data rappresentano un’incredibile potenzialità di business e crescita di sistema, ma servono dataset interoperabili (e collegati tra loro). Enel ha lanciato il servizio Linked Open data quest’anno in forma sperimentale e utilizzando Apache Marmotta per la pubblicazione

“Non vogliamo semplicemente essere leader nel costruire il governo dei dati. Il nostro obiettivo è rendere il Regno Unito un modello internazionale nello sfruttare il potenziale dell’Open Data per generare nuovi business e stimolare la crescita”. Sono le parole di Francis Maude, sottosegretario dell’esecutivo Cameron con la responsabilità della trasparenza pubblica e degli Open data.

Gli Open Data possono creare business, aumentare la produttività e rilanciare la crescita economica. Il loro impatto sull’economia dell’Europa a 27, sulla sanità degli Usa o più in generale sul comparto manifatturiero globale è messo nero su bianco da società come Capgemini Consulting e McKinsey.

I Big Data sono ormai al centro della scena ma non sono ancora riusciti a sfondare la quarta parete. Fuor di metafora, parlare di dati aperti in rete oggi significa per lo più parlare di business potenziale ma non reale. Come dire: “Se venisse utilizzato il patrimonio dei Big data potremmo…, faremmo …, guadagneremmo”.

Il “vorrei ma non posso” del binomio big data-business ha una ragione semplice: l’Open Data in realtà è ancora troppo chiuso e sviluppato a macchia di leopardo. In Italia, e più in genere nel mondo che sta scommettendo sui dati aperti, le pubbliche amministrazioni stanno facendo da battistrada ma aziende e imprese non seguono a ruota.

Bisogna liberare i big data utilizzando i Linked Open data.L’interoperabilità è uno dei vantaggi più importanti del modello Open Data. I dati, se isolati, hanno poco valore. Per creare business è necessario che i dataset messi online da diversi soggetti possano ‘parlare’ tra di loro e chiunque possa incrociare le informazioni di aziende e settori diversi ( “nella mia zona sarei in condizione di sviluppare un servizio di mobilità elettrica? Ci sono abbastanza postazioni di ricarica per realizzare questo tipo di servizio?”).

Enel ha lanciato il servizio Linked Open data quest’anno, condividendo tutte le informazioni finanziarie contenute nei suoi bilanci e rilasciando progressivamente dataset legati al territorio (dove siamo presenti con i nostri punti vendita – a breve – dove abbiamo installato le stazioni di ricarica e dove abbiamo i nostri impianti di produzione) e tra le aziende italiane rappresenta ancora una sorta di eccezione. Sino a qualche tempo fa Open Data era sinonimo di trasparenza; con l’interoperabilità dei dataset comincia a significare anche business di sistema e crescita. I Paesi del mondo anglosassone stanno già gareggiando per governare il fenomeno e beneficiare del business che ne deriva.

La corsa è lanciata e per chi non si è ancora deciso sull’Open Data suona come un penultimo appello.

Post Correlati

Commenta l'articolo

*

Top