Il chip M7 di Apple può essere il cavallo di Troia per arrivare a iWatch

Cirullo - Il Fatto Digitale da Gigaom

Potrebbe essere il chip M7 presente in iPhone 5S il cavallo di Troia per aprire la strada per il debutto dell’iWatch di Apple?

Come previsto, durante l’evento del 10 settembre non c’è stato nessun discorso sull’iWatch, o su qualsiasi altro tipo di prodotto indossabile. Tuttavia, nel corso della presentazione Phil Schiller ha fatto un accenno a una nuova caratteristica intrigante dell’iPhone 5S – l’introduzione di un nuovissimo coprocessore, soprannominata appunto M7.

Come ha spiegato Alex Colon, le funzioni del chip M7, indipendentemente dal processore primario di iPhone A7, a lavoreranno sul rilevamento quando si cammina, si corre o si guida. Tale chip ha un sacco di applicazioni, principalmente per l’alimentazione di dati in applicazioni di salute e fitness, ma anche per salvare la vita della batteria quando si viaggia, per esempio in auto, fermando la costante caccia della rete Wi-Fi da parte dell’iPhone.

Potete leggere l’articolo originale su GigaOM.com.

 

Post Correlati

Commenta l'articolo

*

Top