Gennaio. Il momento ideale per rivedere le proprie campagne AdWords

Cirullo - Il Fatto Digitale da eConsultancy

Se gestite un account AdWords di Google, ma il solo pensiero del login e l’esecuzione di qualche tweak vi manda brividi lungo la schiena, ecco che eConsultancy ha messo insieme una semplice lista di cinque punti da seguire per migliorare le vostre prestazioni.

Non c’è momento migliore delle pulizie di primavera sul proprio account AdWords che all’alba di un nuovo anno, dunque che cosa state aspettando? Una campagna AdWords infatti non è mai completa. E le campagne di maggior successo vengono stravolte e cambiate regolarmente al fine di strizzare fino all’ultimo centesimo di ROI.

1 . Rivedere le offerte manualmente

Ci sono una serie di nicchie là fuori dove le offerte per parola chiave assumono un valore più alto di tutto l’anno nel periodo di Natale. Non appena la stagione delle vacanze finiscono è dunque subito il caso di porsi una semplice domanda: “Sto pagando troppo per qualsiasi delle parole chiave?”. Se la risposta è sì non c’è che da cambiare.

2 . Controllare profondamente i link e le pagine

È necessario triplicare il controllo delle le pagine a cui si arriva tramite il traffico di AdWords. Non c’è niente di più fastidioso di eseguire una ricerca su Google facendo clic su un annuncio, solo per poi essere portato in una pagina 404. La frequenza di rimbalzo su una pagina 404 è ovviamente più vicina al 100 % di tutte le altre e i visitatori non potranno certo restare a tentare di trovare la pagina giusta sul vostro sito.

3 . Utilizzare spesso gli strumenti per scovare le chiavi di ricerca giuste

Le parole chiave di ricerca sono un qualcosa che deve essere inserito solo quando una campagna PPC è già stabilita, giusto? Be’, in realtà potrebbe anche non essere così. Le parole chiave vanno seguite con impegno e non c’è per forza bisogno di accendere il vostro software preferito ogni giorno per fiutare le ultime parole consigliate, ma si dovrebbe fare uno sforzo almeno una volta ogni trimestre. Le tendenze degli utenti mutano e il cambiamento continua. Le parole chiave più redditizie nella tua nicchia potrebbero non rimanere le stesse per molto tempo, quindi non si può riposare sugli allori, e c’è bisogno di essere attivi nella ricerca continuamente.

4 . Siate creativi negli annunci

Non c’è certo bisogno di scrivere ogni volta tre o quattro prove per ogni singolo gruppo di annunci su cui stai lavorando. Perché non iniziare con tre annunci uguali per l’intera campagna e poi modificarne leggermente ognuno in quella stessa campagna? In questo modo sarà possibile utilizzare i dati che gli annunci generano per decidere come andare avanti.

5 . Impostare il monitoraggio delle conversioni

Ancora a gennaio 2014, ci sono proprietari di account PPC che stanno rimandano l’impostazione conversione. È ora di smettere di rimandare e passare ai fatti. E se l’installazione del codice di monitoraggio delle conversioni non è qualcosa che si sa fare da soli, è ora di prendere appuntamento con lo sviluppatore.

 

Join the conversation
Source: eConsultancy.com

Tags

Post Correlati

Commenta l'articolo

*

Top