Linkedin e Google+ in US non hanno “quote rosa”. Bene Instagram e Pinterest.

business e social media

Linkedin e Google+ sono i social network più maschili. Pinterest e Instagram i preferiti dal pubblico femminile. 

Ogni social network ha sviluppato una propria identità grazie alle caratteristiche demografiche delle persone che vi partecipano. Alcune piattaforme sono preferite da giovani adulti, che sono più attivi la sera, altre da professionisti ad alto reddito, che interagiscono durante tutta la giornata lavorativa.

In un recente rapporto Business Insider ha analizzato le caratteristiche socio-demografiche delle principali piattaforme social con l’obiettivo di fornire un servizio ai Brand che hanno necessità di indirizzare questo pubblico in modo sempre più preciso ed efficace. Il rapporto mette in luce anche le opportunità che si prospettano per ogni social network, ad esempio  come le caratteristiche socio-demografiche influenzano i modelli di utilizzo e perché alcune piattaforme sono migliori di altre per gli obiettivi di comunicazione e marketing delle aziende.

Ecco alcuni dei risultati più sorprendenti:

LinkedIn è insieme a Google+ tra i più internazionali. Gli utenti sono principalmente di sesso maschile.

Google+ prevalentemente maschile rispetto a tutti i principali social network.

Instagram ha una base utenti principalmente di sesso femminile, in analogia con Pinterest.

Pinterest dominato dagli utenti tablet e prevalentemente donne.

Facebook ancora molto utilizzato dai giovani, ma il pubblico più maturo sta crescendo rapidamente e le famiglie ad alto reddito sono sempre a bordo. Inoltre, una quota enorme di pubblico è worldwide.

Twitter ha una popolazione sorprendentemente giovane. In termini di reddito familiare, Twitter è equamente rappresentata attraverso tutte le fasce di reddito.

Tumblr molto diffuso tra gli adolescenti e giovani adulti interessati a forme di auto-espressione, ma non è particolarmente popolare nelle fasce di reddito più alte.

Il report è disponibile in modalità preview a questo indirizzo.

Join the conversation
Source: BusinessInsider.com

Post Correlati

Commenta l'articolo

*

Top