Il tool per trovare le mail su LinkedIn è down. E l’azienda ne promette uno più funzionale

Cirullo - Il Fatto Digitale da Business Insider

Sell Hack ha ritirato il suo tool “Hack In”, che permetteva agli utenti di LinkedIn di ottenere gli indirizzi di posta elettronica dal database del network professionale.
In un post sul suo blog il Martedì, Hack ha scritto che il suo plug-in non funziona più con le pagine di LinkedIn.
Hack ha anche confermato di aver ricevuto una lettera di diffida da LinkedIn il 31 marzo.
L’azienda infatti ha denunciato il fatto dice il tool trattava anche dati non visibili pubblicamente da LinkedIn in base alle autorizzazioni profilo di un utente.
Il tool di Hack, inizialmente notato da Yahoo Tech, era in grado di creare un bottone su tutte le pagine di LinkedIn che permetteva di trovare l’indirizzo email di una certa persona. In una dichiarazione a GigaOM, LinkedIn ha invitato però i suoi iscritti a “proteggersi” e di esercitare “attenzione prima di scaricare qualsiasi estensione di terze parti o app”. Yahoo Tech ha anche riferito che “Hack In” è stato in grado di raccogliere informazioni sulle pagine di eventuali collegamenti diretti visitate dagli utenti.

Join the conversation
Source: BusinessInsider.com

Tags

Post Correlati

Commenta l'articolo

*

Top