Smart Street Lighting, una rete di luce

SMART LIGHT

Con l’IoT l’illuminazione stradale diventa smart: i lampioni si autoregolano, con benefici economici e ambientali. E per il futuro sviluppi avveniristici

C’è bisogno di vedere le nostre città in una nuova luce. E questo vale soprattutto in Italia, dove l’illuminazione pubblica è stata finora particolarmente inefficiente: il costo medio per punto luce è circa il doppio rispetto alla media europea, e nel 2012 i comuni italiani hanno totalizzato una spesa di oltre un miliardo di euro per l’illuminazione pubblica.

Il primo passo è la sostituzione delle vecchie lampade con i più efficienti Led: è quello che stanno facendo diverse società elettriche, come Enel, in molte città italiane. Il passaggio dal vecchio lampione al Led è il trampolino di lancio per un vero e proprio salto di qualità che passa dall’Internet of Things.

In un mondo di oggetti connessi anche i lampioni stradali diventano nodi della rete, ed entrano a fare parte di un sistema che permette di accendere, spegnere e ridurre l’illuminazione di ogni lampione a seconda della densità del traffico, dell’ora e della luminosità ambientale dovuta alla stagione.

La start-up italiana Smart-I ha sviluppato un modello di lampione dotato di un sensore in grado di monitorare il traffico, collegato a un sistema centralizzato che regola l’illuminazione di conseguenza. Selezionata tra le vincitrici di Enel Lab, Smart-I è un esempio di start up in grado di realizzare uno strumento che applica l’innovazione in maniera orizzontale e integrata.

Lo Smart Street Lighting,il telecontrollo che integra nei punti luce sistemi di sicurezza, servizi per la mobilità e per il monitoraggio ambientale, porta benefici – è il caso di dirlo – lampanti. In Italia Enel Sole è all’avanguardia in questo settore grazie al quale si possono già ridurre i consumi elettrici di quasi della metà, abbattere i costi di gestione e manutenzione ed evitare emissioni di anidride carbonica.

Ma con un sistema di illuminazione intelligente le possibilità che si aprono sono sterminate: i lampioni possono essere usati per altre funzioni, come la gestione del traffico, la videosorveglianza, il monitoraggio dei parametri ambientali, la ricarica delle auto elettriche e la diffusione del WiFi.

Post Correlati

Commenta l'articolo

*

Top